Untitled.jpg La proposta Pay Box ZERO_CARTA

Con il progetto ZERO_CARTA, PayBox vuole proporre ai Comuni virtuosi una progressiva diminuzione dell'invio di bollette cartacee.
Il progetto prevede il coinvolgimento dei cittadini, attraverso la raccolta dei dati necessari (e-mail, recapito cellulare per invio sms), l'inserimento dei dati negli appositi archivi, l'allert scadenze e solleciti tramite sms/e-mail.

Pay Box è in grado di distinguere le posizioni anagrafiche complete di e-mail, rispetto a quelle che ne sono prive e spedire conseguentemente la bolletta cartacea solo a questa seconda lista (la bolletta elettronica sarà quindi inviata esclusivamente ai cittadini che avranno fornito la propria e-mail).

Quattro vantaggi immediati:
 Minore impatto sull‘ambiente;
 Risparmio costi carta (mediamente due fogli A4 ed una busta da lettera);
 Risparmio spese di spedizione (imbustamento e francobollo);
 Risparmio derivante dall'ottimizzazione ed automazione dei processi.

L'offerta Pay Box ZERO_CARTA:

1) Format per il coinvolgimento dei cittadini (a)
2) Raccolta dati necessari (b)
3) Inserimento dati negli archivi (c)
4) Invio bollettazione tramite e-mail (d)
5) Allert per crediti scaduti, con automatico invio di sms-sollecito (e)
6) Secondo allert crediti scaduti, con invio sollecito tramite e-mail/lettera raccomandata (f)

Le attività previste:

a) Consegna form raccolta dati;
b) Gestione raccolta dati in modo diretto o in supporto agli uffici Comunali anche attraverso progetti mirati all'esigenza;
c) Inserimento diretto o supporto all'inserimento;
d) Dalla generazione del file di bollettazione all'invio automatico tramite e-mail (oltre a stampa e spedizione del cartaceo, qualora manchi il dato dell‘email);
e) Primo allert crediti scaduti (con impostazione delle tempistiche): invio automatico di avviso credito scaduto e sollecito a pagare;
f) Secondo allert (previo ok ufficio preposto); invio sollecito tramite mail e/o lettera raccomandata (anche nel caso di bollettazione cartacea);

Powered by e-deare